Informazioni
Progetto “Don Rodolfo Cherubini”
Ufficio Sostegno a Distanza
Piazza di Montenero, 9
57128 Montenero – Livorno (Italia)
Tel e Whatsapp 338 / 81 57 012
email: info[@]adozioniadistanza.it
Orari:
Lun. / Merc. / Ven. 9.00 – 13.00

Notizie dal mondo

Oggi parliamo di acido solforico, in certi paesi, in particolare in Asia, questo acido è stato, e lo è ancora, utilizzato come forma didonne_sfigurate_R439_thumb400x275 vendetta per il rifiuto di proposte di matrimonio e/o richieste di divorzio.

L’aggressione tramite acido, conosciuta anche come vitrolage, è una forma di violenza premeditata che consiste nel gettare una sostanza corrosiva sul corpo di un’altra persona con l’intento di sfigurarla. Fra le vittime di questa violenza vi sono in particolare giovani donne.

Nel codice penale dell’india è stato inserito il reato di violenza con l’acido, punibile con il pagamento di una multa e la reclusione minima di 10 anni. Ma questo aggiornamento non basta. In India l’acido solforico, comunemente usato come detergente, , è molto facile da reperire e non consta molto. Molte donne inoltre non denunciano questa violenza subita, perché provano vergogna, nutrono poca fiducia nei tribunali indiani e come se non bastasse non hanno l’assistenza sanitaria gratuita.

Alcune donne però hanno avuto la forza di ricominciare a vivere, aiutandosi fra loro ed iniziando a far parte di “Stopacidattacks”, un’associazione che si batte per creare un ponte tra le vittime dell’acido, la società e il governo indiano, in modo da finanziare le loro spese mediche e garantire condanne più certe per chi è colpevole.

Queste donne hanno anche avuto il coraggio di mettersi allo scoperto in questo VIDEO

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Maggiori informazioni